Effetti del cellulare sul corpo umano. Tra 80 anni saremo tutti così?

Foto presa dal video di Corriere.it

Impressionanti sono le immagini computerizzate che ci arrivano dalle Università di tutto il mondo. Gli effetti del cellulare sul corpo sembrano non molto rincuoranti. Potrebbero esserci cambiamenti  sulla nostra fisionomia ossea e neuronale. 

In base a quanto si apprende dal Corriere della Sera, lo studio è stato condotto da un team specializzato di scienziati, i quali hanno usato le migliori tecnologie per arrivare ai risultati effettivi. L’idea geniale è stata utilizzare un vero e proprio avatar  virtuale (denominato Mindy) che mostra i vari cambiamenti anatomici del nostro corpo, da qui in capo ad 80 anni. Non parliamo quindi di un lasso di tempo chissà quanto remoto rispetto ai giorni nostri.

Da quanto si può capire dalla foto, i dati non sono proprio piacevoli. Nel caso in cui nulla dovesse mutare rispetto al nostro modo di relazionarci al cellulare, diventeremmo degli omini molto simili a veri e propri zombie! Si prevede infatti che, nel 2100, gli uomini avranno: schiena curva, mani a uncino e doppia palpebra.

“Passare ore a guardare il telefono sottopone il collo ad uno sforzo non indifferente che fa perdere l’equilibrio alla colonna vertebrale. Stare seduti davanti al computer in ufficio o a casa per ore e ore è ancora peggio: ci fa diventare curvi”. Questo è il commento degli scienziati artefici di questo studio, i quali mostrano uno scenario non molto convincente. Altra cosa da mettere in conto poi, sono i problemi alla vista. Si pensa infatti che un’alta esposizione dinanzi allo schermi, sia un altro tra gli effetti del cellulare che può portare ad un repentino aumento delle malattie dell’occhio.

Come gli esperti hanno constatato, i presupposti ci mostrano un futuro non proprio migliore rispetto a quanto ci si aspetta. Ma ciò non toglie che questi presupposti possano cambiare nel tempo e portare alla risoluzione di tali problematiche. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più