Scena assurda a Napoli: immagine di Gesù Cristo per coprire la targa dello scooter

Ha dell’assurdo l’ultima segnalazione che arriva da Via Argine, quartiere Ponticelli. Un soggetto in sella ad uno scooter avrebbe coperto la targa di quest’ultimo, con un immagine raffigurante Gesù Cristo. Sulle targhe se sono viste tante, ma una cosa di questo tipo è forse unica nel suo genere.

La segnalazione arriva dal profilo facebook del Consigliere Regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli. Nel post si può vedere bene la scena (già diffusa a Radio Marte dallo stesso Borrelli insieme a Gianni Simioli), immortalata da un segnalatore anonimo in una foto.

“Ci è stato segnalato un video realizzato in via Argine a Ponticelli – scrive Borrelli – in cui si vede una Vespa procedere in strada con un adesivo raffigurante Gesù Cristo al posto della targa. Siamo senza parole. Questo episodio, che a qualcuno può sembrare divertente, è invece sintomatico di una situazione fuori controllo sul piano del rispetto delle regole. L’unico aiuto dal cielo che servirebbe è quello per ricondurre gli incivili sulla via del rispetto delle norme e delle previsioni del codice della strada”.

Riceviamo ogni giorno decine di segnalazioni di violazione del codice della strada – afferma il Consiglier Borrelli, riferendosi al lavoro di denuncia che svolge insieme al collega Simioli – Auto senza fari, trasporti pericolosi e inciviltà di vario tipo. Siamo di fronte ad un vero e proprio sprofondo. Minimizzare questi fenomeni è grave e dannoso. Non bisogna dare adito a questi soggetti di ritenersi nella normalità. Occorre agire con determinazione per contrastare in ogni modo questi modi di fare”.

Come è possibile constatare da soli, l’inciviltà non ha limiti. Cosa inventa la gente per delinquere e non farsi scoprire ha veramente dell’incredibile. 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più