Loading...

Salvini si appella alla Madonna: “Avete scelto il bersaglio, sono pronto a sacrificarmi!”

L’intervento di Matteo Salvini è iniziato poco dopo quello del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dopo l’annuncio delle sue dimissioni.

Omnia vincit amor”, l’amore vince sempre”, è la citazione latina nell’intervento in Aula al Senato di Salvini. “Avete scelto il bersaglio, eccomi pronto a sacrificarmi, non c’è problema il mio Paese vale più di mille poltrone, non ho paura e non hanno paura gli uomini e le donne della Lega”, ha detto il ministro rivolgendosi alle opposizioni.

Siamo gli unici presunti fascisti che vogliono il voto, pensa che dittatura vorremmo avere? Quella del voto… “. “Gli italiani non votano in base a un rosario, – ha detto – ma con la testa e con il cuore. La protezione del cuore immacolato di Maria per l’Italia la chiedo finché campo, non me ne vergogno, anzi sono ultimo e umile testimone”.

La critica più surreale è stata: non si fanno le crisi ad agosto, che i parlamentari non lavorano… Facciamo i ministri un mese si, un mese no? “, ha continuato Salvini.

Non parlavo male dei colleghi ma l’Italia è più sicura, – ha precisato – non ho paura del giudizio degli italiani, in questa aula ci sono donne e uomini liberi e donne e uomini un po’ meno liberi. Chi ha paura del giudizio del popolo italiano non è una donna o un uomo libero”.

Grazie e finalmente: rifarei tutto quello che ho fatto”, ha concluso.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più