Donna tenta truffa alla posta: voleva ritirare la pensione del marito morto

Giugliano– Una donna di 39 anni è stata arrestata questa mattina per tentata truffa. Ha provato a ritirare la pensione del marito morto da 5 anni con dei documenti falsi.

Il fatto è avvenuto questa mattina a Giugliano di Napoli, dove una donna, una trentanovenne già conosciuta dalla polizia ha tentato la truffa. Non si conoscono ancora i motivi, se aveva bisogno di denaro o semplicemente voleva truffare.

Fatto sta che la donna si è presentata alla posta con dei documenti palesemente falsificati. Inoltre il suo atteggiamento lasciava trapelare che nascondesse qualcosa. Per questo motivo il cassiere ha iniziato ad insospettirsi ed ha allertato le autorità mentre intratteneva la donna.

LEGGI ANCHE
Cadavere trovato in una scarpata nel napoletano, è mistero

I militari si sono quindi recati in loco e controllato tutta la documentazione presentata dalla donna. Portava con sé una delega per la riscossione, il libretto di risparmio, la carta di identità e il codice fiscale del compagno. Inoltre la sua carta d’identità presentava la sua foto ma non era associata alla sua persona.

Dopo i controlli la donna è stata quindi arrestata per tentata truffa aggravata e possesso di documenti falsi. In questo momento è ai domiciliari in attesa di giudizio. Bisognerà anche controllare tutti i movimenti dell’accusata dalla data di morte del marito per accertarsi che non sia successo altre volte.

Potrebbe anche interessarti