Treno fermo circum, De Luca: “Quei passeggeri avrebbero dovuto prendere il mitra”

Quando ho visto le immagini di quello che è accaduto ieri alla Circumvesuviana mi è venuto il sangue agli occhi, credo che quei passeggeri avrebbero dovuto prendere il mitra per il disagio sopportato“, ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Lo ha fatto a margine di un convegno sulle politiche abitative riferendosi al treno fermo della Circumvesuviana di ieri che ha costretto i passeggeri a procedere a piedi sui binari fino a Garibaldi.

Detto questo – ha aggiunto De Luca sulla vicenda del treno fermo- dobbiamo ricordare che scontiamo decenni di nulla nel trasporto pubblico, ci sono mezzi che stanno lì da trent’anni perché da allora non si è avviata una politica di treni e mezzi su gomma, né c’è stato un intervento per sulla sicurezza dei binari e sui sistemi di controllo delle stazioni ferroviarie. Ora abbiamo acquistato i primi 24 treni jazz, li abbiamo consegnati a Trenitalia per un’altra parte del servizio pubblico ed è in corso un programma di acquisto di altri 80 treni. Tra poco saremo la regione d’Italia che avrà i mezzi pubblici più avanzati. Un po’ di pazienza, non possiamo che vivere con grande indignazione quello che succede ma è il frutto di decenni di abbandono”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più