Napoli, Salvini accolto con selfie e scritte: “Via i tre moschettieri sfigati”

salvini napoli

Non è passata certamente inosservata la presenza a Napoli di Matteo Salvini. Il leader della Lega è giunto nel capoluogo partenopeo per presentare il nuovo coordinatore regionale del Partito, Nicola Molteni.

‘Matteo Salvini Napoli ti schifa’, ‘Odio la Lega’ sono solo alcune delle scritte realizzate in vernice nera e comparse sulla facciata principale del cinema Metropolitan, in Via Chiaia. E proprio qui questa mattina era atteso l’ex ministro. Scritte prontamente cancellate prima del suo arrivo ma immortalate dai passanti.

Un Matteo Salvini scatenato che dal convegno ha attaccato tre politici campani: il governatore Vincenzo De Luca, il sindaco Luigi de Magistris e il ministro degli esteri Luigi Di Maio.

“Libereremo la Campania dal malgoverno dei De Luca, dei de Magistris e dei Di Maio. Voglio una regione che pensi alla grande, non rinchiusa nel recinto dei tre moschettieri sfigati De Luca, De Magistris e Di Maio. Molteni non viene qui a commissariare ma a coordinare. Ci sono tantissime richieste di adesione al movimento. Abbiamo tante richieste di adesione da sindaci, parlamentari, consiglieri. Ecco perché avevo bisogno di qualcuno non collegato al territorio per gestire questa fase.

La Campania è una terra che ha nella lotta alla camorra una priorità e Molteni – che è stato con me sottosegretario all’ Interno – è la persona più indicata. A maggio ci sarà una sorpresa straordinaria, De Luca e de Magistris li mandiamo a prendere il reddito di cittadinanza”.

Alla stampa, il leader del Carroccio ha poi parlato dei tanti giovani che dal Sud scappano al Nord e all’estero per trovare lavoro e fortuna.

“Meno tasse e meno burocrazia. In Campania servono più infrastrutture. C’è una situazione di strade, autostrade e ferrovie che va aggiornata e migliorata. Ci vorranno 5 anni ma deve ripartire l’economia del Sud. Non ho trovato contestazioni probabilmente c’è voglia di buon governo, di lavoro, di ospedali funzionanti e dove la Lega governa da tempo le liste d’attesa sono ridotte.

Ci sono i contributi per i genitori separati e migliaia di bimbi che vanno all’asilo nido gratis. Oltre che strade e ferrovie funzionanti. Al di là delle distanze o delle differenze caratteriali penso che Napoli e la Campania abbiamo voglia di tranquillità e buon governo. Se qualcuno contesta e lo fa in maniera civile è il benvenuto”.

Tantissimi i selfie scattati con il leader della Lega che promette: “A Napoli tornerò ancora. E ancora”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più