Arrestato prete pedofilo in Campania: la vittima era una bimba di 11 anni

prete pedofiloQuesta mattina è stato arrestato Don Michele Mottola. Il prete pedofilo è accusato di aver molestato una bambina di 11 anni nella sua parrocchia.

Il prete in questione avrebbe dovuto essere il messaggero di Dio nel comune di Trentola Ducenta. Sembra che il suo messaggio però sia stato di ben altra natura. Per diverso tempo avrebbe infatti abusato di una bambina di soli 11 anni.

I fatti risalirebbero allo scorso maggio quando la 11enne con grande coraggio avrebbe registrato con il suo telefonino una discussione con il prete pedofilo. Le parole della bimba sarebbero state “basta, non mi devi più toccare”, la risposta del prete, che avrebbe fugato ogni dubbio sulla sua colpevolezza invece, “non ti preoccupare, non facciamo nulla di male, è solo un gioco”.

La bimba quindi dopo aver registrato l’audio lo ha consegnato alla procura da cui è scaturita l’indagine. In un primo momento è stato l’ordine sacerdotale ad allontanare dalla chiesa il parroco. In un secondo momento invece i genitori della vittima hanno richiesto l’intervento del programma televisivo Le Iene.

Purtroppo non è la prima volta che accadono cose del genere, sia in territorio campano sia nell’area nazionale, ma finalmente oggi la vicenda si è chiusa per la piccola. Il parroco infatti è stato definitivamente arrestato e dovrà essere sottoposto a processo.

Una vicenda che è terminata, ma che potrebbe lasciare segni indelebili su una povera innocente per il resto della sua vita. Ma una cosa è certa, la bambina ha avuto un coraggio enorme e questa sua forza la aiuterà anche a superare tutto ciò che di brutto le può essere capitato.

Potrebbe anche interessarti