Torre del Greco. Visite al fegato gratis e senza prenotazioni

Epatite CTre ore di visite ed esami specialistici. Seconda open day, dopo quella cardiologica, dell’associazione Oltre al Cuore di Torre del Greco, da tempo impegnata nella diffusione della cultura della diagnosi precoce. Tutti i cittadini interessati potranno partecipare e sottoporsi in maniera gratuita alle visite del dottor Carmine Coppola, direttore Medicina Interna Epatologia ed Ecografia interventistica dell’ospedale di Gragnano (Na), effettuerà gratuitamente ecografie al fegato e test capillari per l’epatite C.

L’appuntamento è fissato per domenica 22 dicembre dalle ore 9,30 alle 12,30 presso la SS. Trinità di Torre del Greco sita in via Beneduce adiacente alla SS. Annunziata. L’iniziativa vedrà la collaborazione anche delle associazioni Emergency Life Torre, Lions Club, Associazione EpaC. Il Comune di Torre del Greco ha patrocinato l’evento con il supporto del sindaco Giovanni Palomba e dell’Assessore alla Cultura Enrico Pensati. Per EpaC sarà presente Tina Muscio, referente EpaC per la regione Campania

LEGGI ANCHE
Villa Rosebery: 2 giorni di aperture straordinarie e gratuite

Visite gratuite Epatite CNei giorni scorsi l’associazione per incentivare la cultura della prevenzione ha installato un presepe di pregiata fattura a Palazzo Baronale, nell’ambito dell’evento Arte a Palazzo. Lo scopo è quello di invogliare i cittadini a tutelare il proprio stato di salute fisico e psichico con attività precedenti alla cronicizzazione o manifestazione di una patologia.

Tra le malattie del fegato ritroviamo la cirrosi epatica e l’Epatite C. Sono quelle più diffuse. Per quanto riguarda l’epatite, l’Organizzazione Mondiale della Sanità si è proposta come obiettivo entro il 2030 di eliminarla del tutto. Chiaro che è necessario diffondere la cultura della prevenzione per il raggiungimento di un traguardo così tanto importante.

LEGGI ANCHE
Giornata per la prevenzione: visite al seno gratuite per tutte le donne

L’associazione invita tutti i cittadini a seguire la pagina facebook (CLICCA QUI) per le successive attività di prevenzione.

 

 

Potrebbe anche interessarti