Napoli, nuovi sistemi di videosorveglianza a Capodimonte, Colli Aminei, Bagnoli e Fuorigrotta

NAPOLI – Nuovi sistemi di videosorveglianza nei territori della III e X Municipalità. Nella giornata di ieri, giovedì 19 dicembre, la giunta comunale ha approvato la proposta dell’assessore alla polizia municipale Alessandra Clemente e dell’assessore ai rapporti con le Municipalità Rosaria Galiero, per la realizzazione di nuovi punti di videosorveglianza.

I quartieri interessati sono Capodimonte, Colli Aminei, Bagnoli e Fuorigrotta. Complessivamente saranno installati sei nuovi sistemi di videosorveglianza e 16 telecamere. Il progetto, nato dalla collaborazione tra Comune, prefettura e forze di polizia, è finanziato con fondi regionali.

Soddisfazione per l’assessore Clemente: «È un importante risultato. Nel corso di questi ultimi anni abbiamo creato una rete infrastrutturale di videosorveglianza e di comunicazione tra le forze di polizia che copre molte zone della città di Napoli. Una rete che ci permette, facendo passi da gigante in questo settore, un maggiore controllo del territorio, fornisce dati importanti nelle fasi di accertamento di reati o incidenti stradali e certamente da maggiore sicurezza ai cittadini ed alle attività economiche».

«I cittadini e le attività commerciali beneficeranno di una rete integrata di videosorveglianza e stretta sinergia con le forze di polizia che consentirà una copertura rafforzata nei controlli e nelle fasi di accertamento di reati», ha dichiarato l’assessore Galiero.

LEGGI ANCHE
Renzi a Napoli, i comitati gli lanceranno frutta e verdura: "Statt' a cas'!"

Potrebbe anche interessarti