L’attore Patrizio Rispo: “Essere napoletani è una benedizione…”

patrizio-rispo

Sulla pagina fan di Facebook: https://www.facebook.com/humansnaples/info, la redazione di Vesuviolive.it ha trovato un commento di Patrizio Rispo attore napoletano della soap di Un posto al sole, il quale ha espresso alcune considerazioni riguardo il progetto Humans of Naples“Essere napoletani è una benedizione. E’ come le macchine di una volta: uscivano di serie e poi ci stavano quelle in preparazione. Vi ricordate le famose Fiat Abarth? Ecco i napoletani sono un po’ così.

Gli italiani, il mondo, sono le Fiat. A Napoli c’è quella “preparazione Abarth” che ci dà una corda in più…che però non sempre è nel bene, c’è anche del male. Abbiamo quella corda che ci fa essere un po’ “diversi” dalla norma.
Certo, noi viviamo in un paradiso però con una grande convivenza: con il Vesuvio alle spalle, il mare di fronte…Goethe diceva che noi viviamo in un paradiso abitato da diavoli. Siamo diavoli, siamo diavoletti. Però c’amma fa?
Ho provato anche ad andarmene a fare il nonno napoletano per 25 anni ma quando so’ turnat ‘cà “aaaaaaah!” hai voglia a lamentarti…è n’ata storia!”

Humans of Naples nasce a New York arrivando persino in diverse parti del mondo. Il progetto napoletano prevede una raccolta di volti di persone che rappresentano la storia di una città. Il progetto è stato proposto da Vincenzo de Simone laureato in scienze e tecniche di Psicologia cognitiva, ma anche da un altro giovane napoletano Vincenzo Noletto fotografo professionale. L’obiettivo di Vincenzo Noletto è quello di dare un volto alla città di Napoli, capire, nonchè conoscere la folla che occupa la città di Napoli, altresì gli spazi comuni, insomma un modo per conoscere le diverse realtà della città, spesso lacerata da stereotipi e pregiudizi.

E’ possibile restare aggiornati sugli eventuali spostamenti di Noletto cliccando su: https://www.facebook.com/humansofnaples.umanidinapoli, in modo tale da poter essere sempre aggiornati; oppure, basta mandare una propria foto ed un pensiero e a seguire nome e cognome entro il 25 settembre all’indirizzo: lagentedinapoli@gmail.com. 

Sicuramente un progetto ambizioso e degno di rispetto, un modo per valutare e forse rivalutare la città di Napoli che, quotidianamente combatte i molteplici pregiudizi e stereotipi che cercano di demolire le tante bellezze della città, nonchè delle persone che risiedono nel territorio napoletano altresì Campano. Sarà possibile comprendere dai soli sguardi le diverse realtà napoletane, spesso difficili e lontane dal quotidiano delle persone, messe lì negli angoli, dinanzi all’indifferenza delle persone; inoltre in allegato della foto ci sarà un pensiero, un pensiero non per forza positivo che potrà dare adito a proposte, denunce e forse anche speranze. Un progetto napoletano, creato dai napoletani al servizio della crescita e della partecipazione di Napoli: Humans of Naples.

Potrebbe anche interessarti