Sarri torna al San Paolo, Bartoletti: “Va accolto con rispetto altrimenti è debolezza”

sarri san paolo

Domenica sera al San Paolo è in scena la partita di campionato più attesa dai tifosi azzurri. Napoli-Juventus però quest’anno non sarà uno scontro tra due squadre di vertice ma vedrà il ritorno allo stadio di Fuorigrotta dell’ex allenatore Maurizio Sarri.

Lo scorso anno infatti il tecnico della Juventus restò a casa per un problema di salute. A causa di una polmonite l’allenatore saltò le prime due gare di campionato, cioè contro il Parma e contro la sua ex squadra, il Napoli. Napoli e Juve sono separate da 27 punti in classifica ma quella di domenica sarà comunque una gara affascinante che vedrà per la prima volta Sarri sedersi in panchina al San Paolo da avversario.

Per questo, il noto giornalista sportivo Marino Bartoletti lancia su Facebook un appello a tutti i tifosi azzurri.

“Chi ama il calcio senza farsi condizionare esclusivamente dalla passione (o peggio dal rancore, se non dall’odio) non può non apprezzare il fatto che il Napoli, componente fondamentale dello scacchiere del nostro movimento, abbia ritrovato la vittoria e l’orgoglio. In una settimana, oltretutto, che porta a quelle che negli ultimi anni era stata una partita-scudetto e che ora, perlomeno, recupera un po’ del suo fascino.

Due riflessioni che affido alla tolleranza e all’intelligenza di chi riesce ad andare oltre la sterilità delle antipatie e dei preconcetti (per non parlare dello spirito di “vendetta” fine a se stesso). A Napoli torna l’allenatore che più di tutti ha fatto gioire e godere i tifosi azzurri dai tempi degli scudetti. “I’m a dreamer” – come direbbe JL – ma mi piacerebbe che venisse accolto con sportività e riconoscenza: al massimo, per i più risentiti, con indifferenza. Qualsiasi altro atteggiamento sarebbe un’espressione di debolezza da parte di una tifoseria che, anche a dispetto delle ultime delusioni in campionato, ha fatto solidissimi passi avanti sul piano della maturità.

Dopo le “chiusure” di alcuni anni fa e i più recenti “ripensamenti” (seppur con alcune limitazioni territoriali reciproche che ritengo anacronistiche), sugli spalti ci saranno i rappresentanti di entrambe le tifoserie. Sarebbe bello se – come dovrebbe accadere sempre normalmente – prevalesse il rispetto. E dunque l’adesione a quell’apertura di credito concessa per cancellare troppe stagioni di eccessive tensioni. Immagino già certi commenti. Ma mi auguro prevalgano quelli allineati con la civiltà e la sportività. Sarebbe un buon segno”.

Domenica vedremo come il San Paolo reagirà al ritorno di Sarri.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più