“Acerra terra di camorristi”: è scontro sul tweet dell’ex ministro Frattini

 Sono bastati appena 280 caratteri, quelli di un tweet, per scatenare la reazione della città di Acerra alle parole di Franco Frattini. Il politico e magistrato si è lasciato andare sul suo profilo social ad un commento giudicato offensivo dal sindaco della città di Acerra. Questo il tweet che ha suscitato indignazione sul web. In risposta ad un video dove venivano mostrate le immagini di un cane continuamente picchiato ad Acerra, Franco Frattini scrive: Acerra terra di camorristi figuratevi se trattano bene i cani! Spero che chi ha messo le immagini abbia già DENUNCIATO AI CARABINIERI affinché i farabutti siano bloccati e il povero cane portato via e assistito!!!”.

“Sono acerrana e non sono camorrista. Sempre i soliti luoghi comuni generati da ignoranza. Si faccia un giro nella mia terra, l’aspettiamo”. “Terra di camorristi? Ma lei veramente è una persona intelligente? O meglio si ritiene di esserlo? Quindi se diciamo che i politici sono LADRI le brucia il c..o ?”. Questi sono solo alcuni dei tweet di risposta alle parole dell’ex ministro degli esteri.

Nella vicenda è intervenuto anche il primo cittadini di Acerra, il sindaco Raffaele Lettieri, che ha scritto su Facebook:

“Le dichiarazioni dell’ex ministro Franco Frattini tra generalizzazione e moralismo, si avvicinano molto al qualunquismo. E’ gravissimo il suo attacco ingiustificato è assolutamente poco informato ad un’intera Comunità. L’inconsapevole giudizio di Frattini mal si addice al suo ruolo istituzionale presente e passato. Ci saremmo aspettati altro da un uomo delle Istituzioni e della sua parte politica. In più, dire che ‘tutto è camorra’ significa fare un favore alla camorra, è un po’ come dire che ‘niente è camorra’. Per questo motivo ci rifiutiamo anche di dare pubblicità alle sue dichiarazioni, riportandone la foto. Purtroppo queste affermazioni finiscono per allontanare sempre più i cittadini dalle Istituzioni”. Ma Franco Frattini non ci sta e spiega come siano state fraintese le sue parole. “L’omertà sparirà dalle terre dove il crimine organizzato resiste, solo quando la maggioranza (cioè la gente perbene) farà terra bruciata intorno ai criminali”. E sulla maggioranza che Frattini fa affidamento spiegando poi come il senso delle sue parole erano diverse:

“Penso che al sindaco di Acerra vada detto di leggere tutto prima di equivocare il mio pensiero..io le mafie le combatto con le sentenze e vorrei vederle sparire dappertutto!!!i cittadini perbene sono i migliori alleati”. Si legge in un altro tweet di Frattini.

Potrebbe anche interessarti