Molestie all’Accademia di Belle Arti: si indaga sulla vicenda grazie ad alcune chat

Napoli. Accademia di Belle Arti, presunte molestie nei confronti di alcune studentesse. A parlare come riporta Ansa è proprio il presidente della stessa Giulio Baffi:Seguo con molto rammarico questa vicenda che rischia di appannare il comportamento di centinaia di docenti e di complicare il lavoro di tanti allievi che nell’Accademia trovano risposte adeguate alle loro domande di crescita, di attenzione e di formazione intellettuale ed artistica. In totale sintonia con il direttore, prof. Giuseppe Gaeta, ribadisco con fermezza ogni volontà di non sottovalutare ed “insabbiare'” una vicenda sconcertante e mi auguro isolata”. 

La vicenda è scaturita in seguito ad un’inchiesta partita dalle denuncia di alcune studentesse dell’Accademia in seguito a ipotetiche molestie ricevute. Secondo quanto riporta Il Corriere del mezzogiorno, all’attenzione del procuratore che segue le indagini, Raffaello Falcone, Sono arrivate segnalazioni di più studentesse che riferivano del comportamento scorretto di un docente; un fascicolo è stato quindi aperto come atto dovuto”.

In questi giorni sono al vaglio degli inquirenti screenshot di alcune conversazioni avvenute su whatsapp che, probabilmente potranno fare più luce su questa oscura vicenda.

Non primo e ultimo caso del genere, i giornali sono pieni di queste notizie anche provenienti dal mondo scolastico, “favori” in cambio di…o talvolta di semplici promesse che, poi si rivelano essere deluse.

Ricordiamo la vicenda di pochi mesi di un professore del liceo “Giambattista Vico”, che, in seguito alla scoperta di alcune chat “spinte” con alcune alunne si suicidò.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più