Scappa da Codogno e torna a casa in Campania: quarantena per lui e i familiari

Coronavirus quarantenaUn ragazzo irpino di 27 anni è rientrato da Codogno (Lodi), uno dei focolai del coronavirus, e il sindaco ha disposto per lui e i familiari una quarantena domiciliare di due settimane.

Il giovane lavora nel Lodigiano come cameriere ed è ritornato a casa a Montefusco in provincia di Avellino per paura di un contagio. Lui e la sua famiglia sono stati sottoposti a tampone faringeo, i cui esiti si sapranno oggi, ma il sindaco ha comunque predisposto la quarantena per preservare i mille abitanti del borgo irpino.

Stesso protocollo applicato a Taurano (Avellino) per un 27enne proveniente dal Lodigiano, per la madre, la fidanzata, i genitori di quest’ultima e per altre tre persone. Però mentre il primo ragazzo ha viaggiato con la propria auto, quest’ultimo pare abbia preso l’autobus e i mezzi pubblici. Ora si sta ricostruendo il percorso fatto dal ragazzo per tornare a casa e intanto l’azienda di trasporti irpina, l’Air ha disposto una disinfestazione straordinaria su tutti i mezzi della flotta, sia per il trasporto urbano, sia extraurbano.

Lo stesso è avvenuto per i mezzi Eav della Circumvesuviana e della Cumana.

Potrebbe anche interessarti