Coronavirus, com’è iniziato il contagio a Lodi: “portatore” uomo che non ha il virus

E’ caccia al portatore del virus in Italia e più precisamente in Lombardia, dove si sono verificati più casi di Coronavirus.

Come riferisce Ansa.it, le indagini si sono concentrate su un uomo rientrato dalla Cina e che avrebbe cenato con il 38enne di Lodi ricoverato in gravi condizioni.

Rientrato con un volo della China Airlines il 21 gennaio scorso, nella prima settimana di febbraio avrebbe accusato sintomi influenzali. In quella settimana avrebbe cenato con il giovane di Codogno che è attualmente contagiato e ricoverato in ospedale. Positiva al test anche la moglie incinta all’ottavo mese di gravidanza.

Risulta contagiato anche un amico del 38enne che faceva sport con lui. Positivo anche un altro ragazzo, figlio di un barista di Codogno, che gioca a calcetto con l’uomo in gravi condizioni. Contagiati anche tre clienti del bar gestito dal padre del ragazzo.

Intanto il probabile “portatore” è ricoverato al Sacco di Milano ma non ha il coronavirus, i test su di lui sono tutti negativi.

Potrebbe anche interessarti