Coronavirus nel Casertano: attivo un call center per chi rientra dalle zone a rischio

call center santa maria capua vetere
Immagine di repertorio

In seguito all’individuazione di due casi positivi al Covid-19 nel Casertano, nelle zone interessate sono state adottate diverse misure preventive. Anche il comune di Santa Maria Capua Vetere ha deciso di dare il suo contributo, attivando un call center in Comune per la prevenzione del contagio da coronavirus.

Il call center è attivo da questa mattina ed è parte di un’attività volontaria di monitoraggio, di ausilio all’Asl Caserta, dei cittadini sammaritani che, negli ultimi 14 giorni, abbiano soggiornato o siano transitati nelle regioni Lombardia, Emilia Romagna e Veneto oppure nelle province di Savona e di Pesaro e Urbino (come da elenco allegato al DPCM del 01 marzo 2020).

Chiunque si riconosca in questa descrizione è invitato quindi a prendere parte a questa attività di monitoraggio. Qui di seguito vi riportiamo le informazioni fondamentali sul call center attivo a Santa Maria Capua Vetere:
1. NON è un servizio medico
2. E’ dedicato esclusivamente alle persone che, NON presentando sintomi da contagio Covid-19, intendano volontariamente comunicare le informazioni di cui sopra (soggiorno o transito nelle regioni indicate)
3. I dati saranno trasmessi a cadenza quotidiana al competente Dipartimento di Prevenzione Asl
Numero del call center comunale: 0823.813164 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.30).

I cittadini che, invece, presentano i sintomi da Coronavirus devono seguire il protocollo standard, vale a dire, contattare il proprio medico di base o in alternativa il 112, il 118 o il numero verde della Regione Campania 800.90.96.99. In quest’ultimo caso non è dunque necessario contattare il call center del Comune.

Potrebbe anche interessarti