Il decreto del Governo fa decadere le ordinanze dei sindaci: scuole aperte

E’ di pochi minuti fa la notizia che le scuole di tutta Italia, salvo quelle site in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, saranno aperte. Il decreto emanato dal Governo nella giornata di ieri afferma che tutte le ordinanze emesse dai sindaci sono nulle e, quindi, le scuole saranno aperte. Anche a San Giorgio a Cremano, dove è stato riscontrato un caso di coronavirus, che è in buone condizioni ed è in quarantena in casa, le scuole saranno riaperte domani. Questo il messaggio di Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio:

Il Governo, con il DPCM pubblicato oggi in “materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” ha stabilito che cessano di produrre effetto tutti i Decreti Legge precedenti e ogni ulteriore misura anche di carattere contingibile e urgente adottata per contrastare l’emergenza Coronavirus. Per gli effetti di questa decisione l’ordinanza sindacale di chiusura delle scuole e di sospensione di manifestazioni ed eventi in via precauzionale è da considerarsi automaticamente decaduta. Dopo giorni di confusione, finalmente anche i Comuni hanno linee guida chiare dettate dal Governo a cui attenersi nella gestione dell’emergenza. Per tali motivi, per effetto della decisione del Governo da domani tutte le scuole di ogni ordine e grado sono di nuovo aperte“.

Spero che questa situazione non generi polemiche perché tutti insieme dobbiamo aver fiducia nelle istituzioni e rispettare gli atti e i provvedimenti emanati. Voglio rassicurare tutti: le Istituzioni hanno sotto controllo l’unico caso di coronavirus accertato a San Giorgio a Cremano che spontaneamente ha effettuato il tampone. Al momento non appaiono esserci particolari rischi per la generalità della popolazione e tutte le azioni precauzionali messe in atto dagli Enti preposti tra cui il comune sembrano dimostrare efficacia. La popolazione, a cui va il mio ringraziamento, ha lodevolmente evitato la diffusione di una psicosi e tutti insieme dobbiamo continuare a mettere comunque in atto le precauzioni igieniche indicate dal Ministero della Salute“.

In ogni caso si invitano, in via precauzionale, i titolari di esercizi commerciali, palestre e di qualsiasi altro locale aperto al pubblico, ad effettuare costanti interventi di pulizia e disinfezione delle superfici con prodotti chimici disinfettanti. Infine – conclude – ci sono stati segnalati delinquenti che, girando per i negozi, agitano lo spauracchio di pesanti multe in caso non vengano effettuati tali interventi: questo è falso ed invitiamo i cittadini a segnalare chi sta speculando su questa emergenza. Gli uffici comunali continueranno a dare informazioni e chiarimenti a tutti i cittadini che ne avessero bisogno. Resta, in ogni caso, convocato in seduta permanente il comitato operativo comunale di protezione civile“.

Potrebbe anche interessarti