Coronavirus, la Regione Campania sospende le visite ambulatoriali in ospedale

visite ambulatoriali sospeseLe misure per contenere l’epidemia di coronavirus in Campania si fanno sempre più restrittive. Secondo quanto stabilito dalla Regione, sono infatti sospese anche le visite ambulatoriali in ospedale.

Nello specifico, tutte le attività ambulatoriali erogate dalle aziende ospedaliere, dalle Asl e dalle case di cura accreditate sono sospese fino al 18 marzo, “al fine di assicurare il contenimento della diffusione del Coronavirus”. Naturalmente le prestazioni ambulatoriali recanti motivazioni di urgenza e quelle di dialisi, radioterapia e chemioterapia verranno effettuate regolarmente.

Il provvedimento delle visite ambulatoriali sospese in Campania è particolarmente significativo, considerando anche le ultime raccomandazioni del Comitato Tecnico Scientifico. A questo proposito, il professor Franco Locatelli ha infatti affermato:

“Tutto lo sforzo che istituzionalmente è messo in campo mira a due grandi obiettivi: cercare di contenere la diffusione del contagio perché se dovesse assumere grosse proporzioni avremo difficoltà nella gestione dei pazienti. E il secondo punto è proteggere la popolazione dei pazienti fragili, è chiaro anche per gli studi dei colleghi cinesi e delle vari agenzie interazioni, e per i dati delle ragioni, che i soggetti anziani o portatori di altre patologie concomitanti sono i più a rischio di sviluppare complicanze fatali.

Di conseguenza, “Grande attenzione per il Ministero e del Comitato tecnico scientifico è per sviluppare strategie politiche per tutelare queste persone. Siamo vivendo una situazione nuova che non ha precedenti nella storia epidemiologica”.

Potrebbe anche interessarti