San Giorgio a Cremano: docente positiva. Il sindaco Zinno: “Restate a casa per i vostri cari”

san giorgio docente
Solo quasi 300 le persone in Campania positive al coronavirus. Alcuni sindaci hanno deciso di aggiornare costantemente i propri cittadini sui nuovi casi in città. Uno dei più attivi è sicuramente il primo cittadino di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno.

Questo il suo ultimo post in cui comunica l’esito positivo di un tampone:

Cari concittadini, è stato diagnosticata una seconda positività al Coronavirus sul nostro territorio. Si tratta di una docente del nostro territorio che già da giorni si trova in quarantena domiciliare e le cui condizioni non richiedono attualmente l’ospedalizzazione. Le autorità stanno già provvedendo ad informare tutte le persone che negli ultimi quattordici giorni possano essere state a contatto con lei, al fine di metterle in quarantena. Sapevamo che i contagi sarebbero aumentati, sappiamo che la situazione non si risolverà nel giro di pochi giorni, ma dobbiamo essere tutti pronti a fare la nostra parte per limitare l’emergenza.

Per questo motivo, a maggior ragione, vi invito ancora una volta a rimanere a casa e non uscire se non per motivi strettamente indispensabili, secondo le indicazioni del presidente Conte e del governatore De Luca. Gironzolare per la città è reato: ieri la polizia municipale, che ringrazio per l’enorme lavoro svolto, ha denunciato una persona, altre due stamattina, mentre oggi pomeriggio saranno ulteriormente intensificati i controlli. Ogni volta che uscite aumentano le vostre possibilità di essere contagiati o, se siete portatori sani, di contagiare altri. Restate a casa, non andate nel panico, salvaguardate voi stessi, i vostri cari, la vostra comunità”.

Una decina di giorni fa, il primo caso, sempre comunicato tempestivamente. Fondamentale è stato quindi chiudere le scuole dato che il secondo caso riguarda una docente. Altri casi, positivi al coronavirus, si erano registrati tra le maestre di una scuola di Torre del Greco e a Napoli (due professori dell’Università Federico II). In un altro video, Giorgio Zinno spiega l’importanza di restare a casa. Un appello rivolto a tutti i cittadini.