Video. Loreto Mare, quasi pronto il Covid-Hospital: martedì atteso il primo paziente

loreto mare coronavirusA Napoli si lavora sempre di più per convertire il Loreto Mare in una struttura dedicata alla lotta contro il Coronavirus. Un servizio del Tg1, pubblicato da Vincenzo De Luca sulla sua Pagina Facebook, mostra i lavori in corso per trasformare il nosocomio nel Covid-Hospital.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Gli operai hanno in tutto 2 giorni per svuotare l’ospedale, e ne serviranno 10 per tirare su i muri, montare gli impianti e mettere in funzione i ventilatori. Ma già martedì prossimo, al Loreto Mare è atteso il primo paziente positivo al Coronavirus.

I lavori devono proseguire al ritmo più serrato possibile. I posti in terapia intensiva in Campania sono 333 in tutto, altri 175 si stanno ricavando ristrutturando sale e spostando interi reparti. Si lavora h24, con gli operai organizzati in diversi turni.

Nel servizio interviene anche Ciro Verdoliva, direttore dell’ASL Napoli 1. La domanda del giornalista per Verdoliva è: “Basteranno i posti in terapia intensiva quando ci sarà il picco qui a Napoli?“. La sua risposta: “Basteranno con lo scenario che abbiamo valutato in questo momento. Stiamo aggiornando lo scenario giorno per giorno. Nel caso fosse necessario, quest’esperienza [del Covid Hospital] sarà chiaramente replicata“.

Al Loreto Mare sono già pronti 10 posti letto in terapia intensiva, e se ne possono creare altri 20. Tuttavia mancano ancora tute, guanti e mascherine per i sanitari, oltre ai ventilatori automatici. E tutti sperano che possano arrivare prima del picco di contagi previsto per metà aprile.

Potrebbe anche interessarti