Coronavirus. AIFA approva al Pascale lo studio per il farmaco contro il Covid-19

Approvato l’autorizzazione dello studio TOCIVID-19 che valuterà l’efficacia del tocilizumab nel trattamento della polmonite in corso del Coronavirus. 

AIFA approva al Pascale lo studio del farmaco, usato per l’artrite reumatoide, che ha già dato segni di possibili benefici nei contagiati di Covid-19. Il progetto è stato possibile anche attraverso la collaborazione dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ed anche dell’RCCS di Reggio Emilia. Gli obiettivi dello studio sono sia produrre dati scientificamente validi sul trattamento del Coronavirus, sia consentirne l’uso.

Ad oggi, due gruppi di pazienti si sottoporranno al trattamento: presi ad esame 330 pazienti ricoverati per polmonite da Covid-19, che mostrino i segni di insufficienza respiratoria o che siano stati intubati entro le ultime 24 ore. Il primo gruppo è nato per verificare un’ipotesi di mortalità ad un mese, invece, il secondo gruppo viene concepito per migliorare le condizioni dell’emergenza. Lo studio sarà monitorato strettamente da un comitato di clinici e metodologici indipendenti che verificheranno l’andamento dei futuri risultati, valutandone la rilevanza.

All’innovativo studio possono partecipare tutti i centri clinici che faranno domanda sulla piattaforma web del promotore, l’istituto Pascale, da anni ormai utilizzata presso l’Unità Sperimentazioni Cliniche per studi di oncologia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più