Coronavirus, morto don Alessandro: il parroco dei riti religiosi nel salernitano

parroco riti

Aumenta il numero dei decessi in Campania per colpa del coronavirus. Solo nella giornata di oggi, Don Alessandro si aggiunge all’altra vittima di Benevento e a una 82enne di Caserta. L’uomo è infatti morto questa notte nell’Ospedale di Polla (piccolo comune di 5 mila abitanti in provincia di Salerno). Lo rende noto il Comune di Caggiano (circa 2600 abitanti) in un post su Facebook firmato dal sindaco.

“Il nostro quarto giorno di quarantena inizia nel peggiore dei modi. Questa notte, presso l’ospedale di Polla, non ce l’ha fatta il nostro Don Alessandro. Questo nemico invisibile colpisce la nostra comunità in modo violento e drammatico. Ci stringiamo nel dolore a tutta la sua famiglia, in questo giorno della festa del papà ad un padre che perde un figlio.
A tutta la famiglia vanno le nostre sentite condoglianze. Una perdita enorme per la nostra comunità, che non è solo un numero a livello nazionale. Che sia da monito, se non vogliamo continuare a piangere vittime, a quanti ancora irresponsabilmente continuano ad uscire malgrado gli ormai infiniti appelli di restare a casa!!
DOVETE STARE A CASA!!!! Ciao Don Alessandro. Il Sindaco”.

Il Comune di Caggiano, insieme a Sala Consilina, Polla e Atena Lucana sono stati considerati zona rossa dal governatore De Luca. Alla base di questa scelta, ci sarebbe un rito religioso. Durante la cerimonia in tanti hanno infatti bevuto da uno stesso calice facendo salire il numero di contagi.

Don Alessandro Brignone, aveva 46 anni ed era parroco di Caggiano. Il 4 marzo (prima quindi dei comunicati della Cei e della Conferenza episcopale campana che proibivano le messe e le altre attività religiose) aveva partecipato a un ritiro del Cammino neocatecumenale nella chiesa di San Rocco a Sala Consilina. A quanto si apprende, non aveva malattie pregresse.

Questo il messaggio di cordoglio di un compagno di seminario:

“Carissimi fedeli, nella solennità di S. Giuseppe, misteriosamente il Signore ha chiamato a Sè un sacerdote di questa Diocesi, attualmente parroco di Caggiano, don Alessandro Brignone, originario di Salerno e mio compagno in Seminario. Vi invito a pregare per lui, per la sua famiglia e per la comunità di Caggiano. don Natale”.

Cordoglio espresso anche dal sindaco di Viggiano:

“Nel giorno di San Giuseppe e della Festa del Papà una brutta notizia ci giunge. Il Parroco di Caggiano Don Alessandro Brignone a soli 46 anni ci ha lasciati. Esprimo personalmente e nella qualità di Sindaco il cordoglio di tutta la comunità viggianese da sempre vicina alla comunità caggianese. Dobbiamo andare avanti, restiamo a casa”.

 

Potrebbe anche interessarti