Coronavirus, Roche potenzia la produzione di Acetmra

coronavirus tocilizumab

Dilaga la pandemia da Coronavirus ma non mancano buone notizie, legate al farmaco che sta riscuotendo successo nel trattamento della malattia. Roche, infatti, ha deciso di accelerare la produzione di Actemra, nome commerciale del Tocilizumab, per la sperimentazione.

In una nota odierna, il colosso farmaceutico ha reso nota la volontà di effettuare tale potenziamento con l’obiettivo di massimizzare la disponibilità del farmaco. Ciò per un’ulteriore sperimentazione nell’ambito delle cure per contrastare il Covid-19.

La stessa azienda, lo scorso 19 marzo, ha confermato di aver avviato uno studio randomizzato in “doppio cieco” controllato verso placebo a livello globale, in collaborazione con Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA).

L’obiettivo dei test è di valutare gli effetti delle cure nei pazienti ricoverati con gravi forme di polmonite interstiziale da Covid-19.

Il farmaco è stato già sperimentato in Cina, su alcuni pazienti contagiati da Coronavirus, dando riscontri positivi. Altra splendida notizia, annunciata di recente, riguarda la possibilità, da parte di tutti gli ospedali italiani, di avvalersi del farmaco gratuitamente.

In Italia otto ospedali veneti hanno aderito alla sperimentazione del farmaco per curare gli affetti da polmonite da Coronavirus.

Lo studio, sul trattamento con Tocilizumab, coordinato dal Pascale di Napoli, è stato approvato dall’Aifa lo scorso 18 marzo.

Potrebbe anche interessarti