Coronavirus, De Magistris sull’asporto: “Ordinanza illogica, divieto solo in Campania”

Luigi De Magistris, il sindaco di Napoli interviene su Radio CRC in merito all’ordinanza sull’asporto per l’emergenza Coronavirus, affermando che il presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca potrebbe modificarla anche oggi: “Ordinanza sull’asporto? Non è affatto vero che non può essere cambiata; volendo, il governatore De Luca, potrebbe modificarla oggi stesso”.

Poi De Magistris prosegue dicendo che la Campania è l’unica regione in cui è stato vietato l’asporto a causa del Coronavirus, il che è illogico perché è un servizio che oltre a permettere di fornire posti di lavoro a coloro che l’hanno perso, potrebbe aiutare tutte quelle persone che si trovano in difficoltà e che non possono andare a fare la spesa.

Idea illogica, perché non c’è nessun rischio. In più, – secondo il sindaco Luigi De Magistris – si potrebbe dare lavoro a tutte quelle persone che, in questo periodo, il lavoro lo hanno perso, ma anche aiutare chi non ha la possibilità di fare la spesa, garantendo un ‘pranzo sospeso’. Andare ad accanirsi contro una persona che, oltre alla focaccia bianca, ha fatto anche la focaccia rossa, oppure il casatiello, è assurdo. Ha sbagliato? Sì, ma non è la priorità. Ci troviamo di fronte ad un eccesso che nessuno comprende e che sfiora il sadismo”.