Campania, sanzionato un Runner: “Corro prima dell’abbuffata pasquale”. Nei controlli sorprese coppie e amici

campania runner

Un runner, una coppia di amici che giocano a carte, un uomo per strada con negozi chiusi sono stati sanzionati in Campania. Continuano i controlli delle forze dell’ordine su tutto il territorio per impedire alle persone di muoversi di casa senza un valido motivo. Nel giorni di Pasqua e Pasquetta, come richiesto dal governatore Vincenzo De Luca, sono stati messi in azione anche i droni. Ma la polizia ha sorpreso qualche furbetto.

Il Comando provinciale dei carabinieri di Napoli durante i controlli anti-Covid nel periodo pasquale ha reso noto alcune delle scuse più strane utilizzate da chi è stato fermato e sanzionato. Un runner è stato beccato a Marano mentre correva e ha provato a giustificarsi così:

“Sto correndo per rimettermi in forma prima dell’abbuffata pasquale”.

I controlli sono proseguiti in tutta la Regione Campania. A Villaricca sono stati scoperti quattro amici che si erano riuniti per giocare a carte. Tutti residenti in comuni diversi si erano dati appuntamento per trascorrere qualche ora di distrazione, tra le motivazioni date alle forze dell’ordine:

“La noia che gli aveva spinti a uscire di casa”.

Bizzarra la storia che è avvenuta sempre a Villaricca dove a essere sorpresi sono stati una coppia, fidanzati da anni, che ha finto un corteggiamento per provare a intenerire i militari. I due infatti passeggiavano insieme in compagnia del loro cane. La donna ha detto di aver incontrato per caso l’uomo e di essere stata avvicinata e “corteggiata”. Una menzogna che non ha retto dato che i due erano già insieme da molti anni.

Tre invece le persone sanzionate a Mugnano di Napoli. I carabinieri le hanno sorprese a bordo di un auto, si sono giustificati dicendo di essere in giro per acquistare degli elettrodomestici. Ma purtroppo si erano persi a causa delle indicazioni sbagliate del navigatore.

Una dozzina le multe elevate anche sull’isola di Ischia, tra cui quella a un uomo che, con i negozi chiusi a Pasqua e Pasquetta, sosteneva di essere uscito per fare la spesa.

Potrebbe anche interessarti