La Cina punta sul Sannio, 300 milioni di euro per produrre auto ibride ed elettriche

La Cina ha deciso di investire nel Sannio 300 milioni di euro per produrre auto ibride ed elettriche. Lo ha comunicato il presidente dell’Asi di Benevento, Luigi Barone, che ha siglato l’accordo con il capo dell’azienda cinese, Lei Yu Cheng.

Il primo passo è stato fatto. – spiega in una nota – Sarà possibile avviare una produzione di auto ibride ed elettriche made in Benevento. È stata firmata la lettera d’intenti tra il Consorzio di sviluppo industriale sannita e i vertici dell’industria cinese Tj Innova Engineering & Technology“.

L’investimento – aggiunge – sarà di 300 milioni di euro e sorgerà in area Asi di Benevento su di un lotto di 250mila metri quadrati, con una produzione annua stimata intorno ai 200.000 veicoli, e la creazione di 300 posti di lavoro. L’industria cinese, Tj Innova, ha definitivamente scelto Benevento per proporre un contratto di sviluppo, che consente alla Campania e al Mezzogiorno, in un momento drammatico per l’economia, di mettere a fuoco una strategia di crescita nel settore dell’automotive ed in particolare per la produzione di macchine non inquinanti“.

È stato possibile – prosegue il presidente dell’Asi – addivenire alla definizione della strategia di investimento di Tj Innova nel Sannio grazie ad un inteso lavoro di sinergia istituzionale portato avanti con il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e la Regione Campania, con il presidente Vincenzo De Luca e l’assessore alle attività produttive, Antonio Marchiello, che ci ha consentito di imporci ed avere la meglio anche rispetto alla concorrenza di altre città italiane, tra le quali Modena“.

Potrebbe anche interessarti