Coronavirus. Tv francese elogia la Campania: “Un esempio per il resto del Paese”

Italia: la Campania in prima linea nella lotta contro il coronavirus“, così la tv francese ‘Euronews’ parla della situazione italiana del coronavirus.

In Lombardia, – scrivono – la regione più colpita in Italia, oltre 12.000 persone sono morte a causa del coronavirus. Allo stesso tempo, la vicina Campania ha registrato solo 300 morti. A Napoli, il suo capoluogo, nessuna vittima di Covid-19 o qualsiasi nuova persona infetta deve essere deplorata”.

Dall’inizio dell’epidemia, – continuano – la Campania è stata in prima linea nella ricerca di un farmaco efficace contro il virus. Al centro di ricerca Pascale, il dott. Paolo Ascierto segue le tracce del tocilizumab, un immunosoppressore usato in reumatologia, che risulta essere interessante nella fase infiammatoria tardiva della malattia”.

Oltre alla ricerca, – prosegue la tv d’oltralpe – la Campania ha anche fatto affidamento su infrastrutture di emergenza per rispondere rapidamente alla diffusione del virus. Sul suolo dell’Ospedale del Mare, in appena 30 ore è stata assemblata una nuovissima unità di terapia intensiva da 72 posti letto. Ma il centro nevralgico della lotta contro il coronavirus in Campania, si trova all’ospedale Cotugno di Napoli. È lo stabilimento più sicuro in Italia per il personale medico, solo due infermieri sono stati infettati“.

In 10 giorni, questo centro di eccellenza per le malattie infettive è stato trasformato in un centro Covid-19 e un centinaio di letti di terapia intensiva sono stati aggiunti a una nuova ala dell’ospedale. Situata nella regione in cui fu creata la prima scuola di medicina in Europa, che risale al X secolo, costituisce un esempio per il resto del Paese“, dicono.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più