Ospedale di Caserta: tutti negativi i tamponi effettuati sui colleghi di 4 dipendenti trovati positivi

caserta ospedale negativi

Una buona notizia arriva dall’Azienda “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. Sono tutti i negativi i tamponi effettuati su un centinaio di persone, tra dipendenti e personale medico, effettuati in questi giorni. I test si erano resi necessari dopo la positività al covid-19 di quattro dipendenti del medesimo turno che lavoravano presso il Pronto Soccorso.

I quattro dipendenti, che non avevano particolari sintomi, hanno continuato la loro quarantena presso il loro domicilio, dopo aver fatto una comunicazione al SEP, il Servizio Epidemiologia e Prevenzione, dell’ASL competente per la presa in carico. Immediate erano scattate le procedure di sanificazione degli ambienti con la temporanea sospensione delle prestazioni di Pronto Soccorso.

Come fa sapere l’Azienda in un comunicato:

“Sono tutti negativi al Covid-19 i tamponi rino-faringei effettuati al personale dell’Azienda “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta afferente al Pronto Soccorso e ad altre Unità operative che con questa hanno interagito nei giorni scorsi. Si tratta di circa un centinaio di dipendenti “tamponati”. L’immediata procedura di sorveglianza sanitaria si è resa necessaria dopo che ieri è stata rilevata la positività al Covid-19 di quattro dipendenti del medesimo turno di lavoro presso il Pronto Soccorso, asintomatici.

Proseguono, quindi, regolarmente le attività di Pronto Soccorso dell’Azienda, riprese già da venerdì sera, dopo aver attivato le procedure di sanificazione degli ambienti con temporanea sospensione delle prestazioni. Si resta in attesa dell’esito dei tamponi rino-faringei, attualmente in corso di processazione, praticati su un’altra cinquantina di dipendenti di altre Unità operative dell’Azienda“.

L’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano è in prima linea nella lotta al Coronavirus nella provincia di Caserta (al suo interno 10 i posti di terapia intensiva interamente dedicati a chi è positivo). Meno di un mese fa, infatti, era arrivato il ringraziamento delle forze dell’ordine ai medici e agli infermieri che lavorano nella struttura sanitaria. E ora si sta procedendo alla costruzione del covid-center.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più