Bandiere Blu 2020: la Campania ne conquista 19 si riconferma al terzo posto

bandiere bluIn aumento le Bandiere Blu italiane, sono dodici in più rispetto al 2019 i comuni marinari e lacustri italiani a cui sono state riconosciute acque pulite e grande rispetto per l’ambiente. Sono ben 195 i comuni italiani che hanno ottenuto la Bandiera Blu nel 2020 contro i 183 dell’anno scorso.

Hanno ottenuto il riconoscimento anche 75 approdi turistici. Le Bandiere Blu sono attribuite ogni anno dalla ONG internazionale FEE (Foundation for Environmental Education, Fondazione per l’Educazione Ambientale), basandosi sui prelievi delle Arpa, le agenzie ambientali delle Regioni.

Le dodici nuove Bandiere Blu sono state ottenute dai comuni di Gozzano (Piemonte), Diano Marina (Liguria), Sestri Levante (Liguria), Montignoso (Toscana), Porto Tolle (Veneto), Vico Equense (Campania), Isole Tremiti (Puglia), Melendugno (Puglia), Rocca Imperiale (Calabria), Tropea (Calabria), Siderno (Calabria), Alì Terme (Sicilia).

Fra gli approdi turistici arrivano quest’anno Cala Cravieu (Celle Ligure, Liguria), Vecchia Darsena Savona (Savona, Liguria), Cala Gavetta (La Maddalena, Sardegna), Marina Porto Azzurro (Porto Azzurro, Toscana), Porto degli Aragonesi (Casamicciola, Ischia, Campania). Perdono la Bandiera Blu nel 2020 il Porto turistico Marina di Policoro (Policoro, Basilicata) e la Marina del Nettuno (Messina, Sicilia).

Il podio di quest’anno se lo aggiudicano la Liguria, al primo posto con ben 32 Bandiere Blu, la Toscana con 20 e la Campania che raggiunge le 19 località. Subito dopo, al quarto posto, figurano le Marche con 15 Bandiere Blu. Molte regioni confermano il numero di bandiere dell’anno precedente mentre altre, come la Puglia, possono contare su nuovi ingressi (la Puglia ha conquistato due nuove Bandiere Blu).

I 195 comuni italiani marinari e lacustri premiati quest’anno con le bandiere, per un numero complessivo di 407 spiagge, corrispondono a circa il 10% della totalità delle spiagge premiate a livello mondiale dalla ONG internazionale FEE.

Di seguito le località premiate con la Bandiera Blu 2020 in Campania:

Napoli
– Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra
– Piano di Sorrento – Marina di Cassano
– Sorrento – San Francesco/Marina Grande, Riviera di Massa
– Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone
– Vico Equense
Salerno
– Centola – Palinuro (Porto/Dune e Saline), Marinella
– Agropoli – Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco, Torre San Marco, Trentova
– Positano – Spiaggia Grande, Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo
– Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
– Vibonati – Santa Maria Le Piane, Torre Villammare, Oliveto
– Pollica – Acciaroli, Pioppi
– Montecorice – Baia Arena, Spiaggia Capitello, Spiaggia Agnone, San Nicola
– San Mauro Cilento – Mezzatorre
– Capaccio – Licinella, Varolato/La Laura/Casina D’Amato, Torre di Paestum/Foce Acqua dei Ranci
– Ispani – Ortoconte/Capitello
– Sapri – San Giorgio, Cammarelle
– Pisciotta – Ficaiola/Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/Marina Acquabianca
– Casal Velino – Dominella/Torre, Lungomare/Isola
– Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro

Potrebbe anche interessarti