Scoperto l’anticorpo che uccide il virus: non previene la malattia ma può salvare vite

coronavirus goriPer fronteggiare il Coronavirus gli anticorpi potrebbero avere un ruolo fondamentale. È quanto confermato dallo Stato di Israele. A dirlo è IlMattino.

In attesa di un vaccino, in Israele gli esperti stanno ottenendo grandi risultati, dopo l’isolamento di un primo anticorpo monoclonale neutralizzante. Tali anticorpi potrebbero consentire di ottenere ben presto una cura efficace e diffusa su larga scala, da somministrare ai pazienti con Coronavirus.

Il primo annuncio era arrivato lo scorso 5 maggio, quando i ricercatori dell’Israel Institute for Biological Research, di grande prestigio, erano riusciti a isolare una proteina benefica. Inserita, infatti, nel corpo dei pazienti affetti da Covid-19, funge da immunosoppressore, permettendo di frenare il decorso della malattia fino a giungere alla guarigione.

Nelle ultime settimane, i ricercatori israeliani sono riusciti ad isolare otto diversi tipi di anticorpi ed i primi risultati positivi sono stati ufficialmente confermati. Nel frattempo, proseguono gli studi sul vaccino.

Christian Cantor, ambasciatore israeliano in Colombia, ha dichiarato: “Non si tratta di un vaccino, quindi non permetterà di prevenire la malattia. Ma può essere un buon punto di partenza per una cura efficace, in grado di salvare vite.”

Anche i ricercatori italiani hanno condotto una ricerca simile, mettendo in evidenza i benefici degli anticorpi monoclonali.

 

Potrebbe anche interessarti