Manfredi: “Da luglio sedute di laurea in presenza. Distanziamento, pochi familiari e meno festeggiamenti”

A luglio le sedute di laurea si svolgeranno nuovamente in presenza. Ad annunciarlo è Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca, durante un evento tenutosi alla Federico II di Napoli.

“Questo è l’indirizzo che abbiamo dato a livello governativo: io credo che a luglio, dove possibile, si possa tornare a discutere le tesi in presenza. Ovviamente con il distanziamento, con pochi familiari e meno festeggiamenti – ha detto.

Ha proseguito, poi, spiegando che non è del tutto accantonata la modalità virtuale: “Molti atenei si stanno orientando in questa direzione. Per chi non si può muovere, per chi è fuori sede, resta la possibilità di poterlo fare online.

Dunque, un provvedimento che non penalizza i fuori sede, lasciando libera scelta. Allo stesso tempo, rincuorerà tutti coloro che sognano la classica seduta di laurea per il loro grande giorno.

Noi dobbiamo essere molto flessibili perché è il modo migliore per poter dare una risposta alle esigenze di tutti. A settembre bisogna tornare in aula, con un lavoro fatto con grande attenzione. Ma ci sono tutti gli strumenti per farlo.” – ha concluso.

Dunque, le sedute di laurea, finora svolte solo in modalità online, saranno ripristinate secondo il classico rito, in vista dei mesi estivi. Bisognerà, tuttavia, limitarsi nei festeggiamenti, quelli che, in piena pandemia, tanto hanno fatto adirare il Governatore De Luca. Da lì, la nascita di un’innovativa e ironica bomboniera per l’occasione.

Potrebbe anche interessarti