Coppa Italia, il sindaco di Bacoli: “Basta con questa ipocrisia antimeridionalista”

Festeggiamenti a Napoli per la Coppa Italia, parla il sindaco di Bacoli Josi Gerardo della Ragione che si schiera a favore del popolo – così come il sindaco di Napoli De Magistris.

Il suo discorso tocca i punti dell’ipocrisia da parte di chi critica, soprattutto perché ormai c’è il via libera e non ci si può aspettare che le persone continuino a rimanere chiuse in case. Anzi, il primo cittadino rincara la dose chiedendosi chi non si aspettasse tutto ciò dopo la ripartenza del campionato. Ecco le parole del sindaco pubblicate sul proprio profilo Facebook:

Non sono sceso in piazza a festeggiare la vittoria della Coppa Italia perché sono un uomo delle istituzioni. E rispetto le regole. Ma trovo onestamente ipocrita questa indignazione nazionale contro il popolo di Napoli che, ieri notte, si è ritrovato in strada: per vivere una gioia collettiva.

Quando si è deciso di far ripartire il calcio, davvero non si immaginava che la gente avrebbe potuto fare questo? Che senso ha permettere assembramenti ovunque in spiaggia, e continuare a lasciare le scuole chiuse? Che senso ha far ripartire la movida notturna, e lasciare ancora i dipendenti pubblici in smart working? Nutro profondo rispetto per i medici e per i loro continui moniti alla moderazione, al rigore.

Ma lo Stato, da più di un mese, ha dato il via libera. Liberi tutti. E non si può chiedere ancora ai cittadini, dopo mesi di reclusione forzata, infiniti atti di coscienza. In un quadro normativo fatto di continue ed infinite contraddizioni. Punto. La si smetta quindi con questa ipocrisia, a tratti anti meridionalista. Basta con le lezioni di etica, morale. Soprattutto quando arrivano da taluni pulpiti. È intollerabile. Imbarazzante“.

Potrebbe anche interessarti