Festeggiamenti Coppa, DeMa non accetta le polemiche dell’OMS: “Non prendiamo lezioni”

De Magistris OMSNapoli– Il Sindaco Luigi de Magistris non ha ritenuto giuste le polemiche, soprattutto da parte dell’OMS, nei confronti dei tifosi che mercoledì sera si sono riversati nelle strade per festeggiare la vittoria della Coppa Italia contro la Juventus.

La città partenopea, insieme a tutta la Campania sta infatti affrontando il Coronavirus con grande tranquillità grazie al sostegno di tutti i cittadini. In questo modo è calato notevolmente il contagio.

Se è vero che da una parte i tifosi non hanno rispettatole norme restrittive anti Coronavirus, è vero anche che lo hanno fatto con la coscienza pulita. La regione non è ancora Covid free ma il bilancio è davvero ottimo. È stata un’ottima occasione per riprendere in mano la situazione e sfogare tutta la rabbia accumulata in questi mesi spiacevoli.

De Magistris risponde all’OMS in primis. Il primo cittadino accusa l’Organizzazione Mondiale della sanità di essere sempre stata assente quando Napoli chiudeva le scuole a differenza di altre regioni d’Italia, e afferma che Napoli non prende lezioni da nessuno“.

Queste le parole di Luigi de Magistris a Mattina 9: “Dove stavano tutti questi commentatori e l’Organizzazione Mondiale della Sanità quando a Napoli senza un contagio chiudevamo le scuole e dicevamo di stare attenti mentre in Lombardia si diceva che Milano non si ferma, quando già c’erano migliaia di contagiati? Napoli non prende lezioni da nessuno, nemmeno dal direttore aggiunto dell’Oms.

Le critiche sulla città sono sempre legittime, le lezioni no. Ci sono gravi responsabilità del governo che ha fatto giocare le partita. Ma secondo voi guardare la finale in 30 in una casa è meno rischioso? L’ideale sarebbe stato scendere per strada e mettersi le mascherine ma è anche vero che a Napoli dal 1° giugno abbiamo contagio zero e c’è più tranquillità. Brutta però la pagina che ha visto alcuni tifosi distruggere la Fontana del Carciofo: chi lo ha fatto non è tifoso della città.

Potrebbe anche interessarti