Positano, Ascierto incontra il “team dei sogni”: hanno donato oltre 200mila euro destinati al vaccino anti-Covid

Il professor Ascierto, giunto a Positano, ha incontrato gli albergatori che hanno lanciato l’iniziativa “Dona ora, Sogna domani”. Questi ultimi sono riusciti a raccogliere oltre 200 mila euro, destinati alle cure contro il Covid.

L’oncologo è stato accolto da Vito Cinque nella splendida location dell’hotel San Pietro di Positano. Insieme a lui, Antonio Sersale (Le Sirenuse), Crescenzo Gargano (Hotel Santa Caterina), Mariella ed Attilia Avino (Palazzo Avino) e Mario Iaccarino (Don Alfonso 1980). L’incontro si è svolto per fare il punto sulle donazioni.

Ai primi di aprile, gli albergatori avevano deciso di lanciare 40 voucher il cui ricavato sarebbe stato interamente devoluto al progetto “Insieme per il vaccino contro il Covid-19”. I risultati furono strabilianti, al punto da causare la commozione del professor Ascierto, oltre all’enorme riconoscenza verso i donatori e i promotori di Positano.

I voucher andarono a ruba così da offrire un valido apporto economico alla giusta causa. L’iniziativa riscosse particolare successo tanto che i media, nazionali e internazionali, iniziarono a parlare della Costiera Amalfitana come uno dei luoghi più attivi durante l’emergenza sanitaria, oltre che sicuro per trascorrere le vacanze.

Il San Pietro, sulla propria pagina Facebook, ha postato alcune immagini dell’incontro avvenuto con Ascierto a Positano. Nella didascalia si legge: “Il vaccino sta entrando nella sua seconda fase di test con la speranza che venga rilasciato al pubblico entro il prossimo anno. Grazie ancora a tutti i nostri fedeli amici e clienti che hanno partecipato ed acquistato un coupon”.

“Il vostro contributo, a questa importante ricerca, ha dato grandi risultati. Oggi il team dei sogni celebra una collaborazione di successo”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più