Divieto di accesso in Italia: tre nuovi Paesi aggiunti nell’elenco, c’è anche la Serbia

divieto italia

Preoccupano i contagi da coronavirus che provengono dall’estero. In Italia nelle ultime settimane sono aumentate le persone risultate positive che hanno contratto il virus fuori dal nostro Paese. Così il Ministro della Salute Roberto Speranza la scorsa settimana ha deciso di ‘chiudere i confini’ a 13 paesi.

Oggi a quell’elenco si aggiungono altre tre nazioni. Si tratta di Serbia, Montenegro e Kosovo. Come annunciato dal ministro su Facebook:

“Ho firmato una nuova ordinanza che aggiunge Serbia, Montenegro e Kosovo alla lista dei Paesi a rischio. Chi è stato negli ultimi 14 giorni in questi territori ha il divieto di ingresso e transito in Italia. Nel mondo l’epidemia è nella fase più dura. Serve la massima prudenza per difendere i progressi che abbiamo fatto finora”.

Precedentemente era arrivato il divieto di ingresso e transito in Italia per Armenia, Baharian, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Macedonia, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Kuwait e Repubblica Domenicana. Tra i Paesi citati da Speranza c’è anche la Serbia. Gli ultimi contagi registrati in Campania sono relativi a una giovane donna in attesa risultata positiva. La ragazza, abitante del campo Rom nei pressi della Circumvallazione esterna di Napoli, ha fatto scattare immediatamente i tamponi a tutti. Come comunicato dall’Asl Napoli 1, su 50 tamponi solo 6 sono risultati positivi nell’ambito di una popolazione stimata di circa 450 persone delle quali 30 bambini con meno di 2 anni. I tre trovati positivi sono parenti della donna che erano giunti durante la notte, in auto, direttamente dalla Serbia dopo aver appreso la notizia della positività degli altri famigliari. E probabilmente proprio nel paese d’origine hanno contratto il virus. Serbia che ora è off limits.

Potrebbe anche interessarti