Coronavirus, Lipsia un concerto per testare il contagio: cercasi 4mila volontari

concerto partyPer testare la diffusione del Covid-19, a Lipsia, si terrà un maxi concerto che ospiterà 4mila volontari che saranno monitorati per capire il tasso di diffusione nei grandi raduni.  Il 22 Agosto ci sarà il concerto del cantautore Tim Bendzko nello stadio della città, il tutto chiaramente a porte chiuse.

I partecipanti avranno un età compresa dai 18 ai 50 anni, e già quasi 1000 persone hanno acquistato biglietti. Tutti indosseranno dispositivi  “contact-trace” attorno al collo che trasmetterà un segnale ogni 5 secondi e raccoglierà dati sui movimenti di ciascuna persona e la vicinanza ad altri membri del pubblico.

Sarà chiesto ad tutti di disinfettarsi le mani con gel fluorescente per poter individuare anche a fine concerto, attraverso luce UV, possano rivelare quali superficie sono più propense a diffondere il virus. I vapori emessi tramite una macchina del fumo serviranno a visualizzare la possibile espansione del virus via aerosol, che gli scienziati cercheranno di predire tramite dei modelli generati con computer prima dell’evento.

Lo scopo di questo “esperimento” è quello di capire come comportarci in futuro per eventi culturali e sportivi senza creare situazioni dannose per i cittadini inoltre, con questo concerto non si vuole creare una nuova ondata di positivi. All’entrata del concerto sarà richiesto di mostrare il test negativo al coronavirus altrimenti, l’accesso sarà negato. A tutti saranno date mascherine con gel disinfettante ma, ovviamente è impossibile affermare che i rischi sono nulli.

Il concerto non avrà dunque la stessa funzionalità dei Covid party Americani di contagiarsi appositamente, questo concerto è lo scopo di fare un indagine per assicurare un miglioramento futuro in merito al virus. Sarà, per quanto possibile, un ambiente sicuro ma comunque saranno tutti costantemente controllati infatti, saranno rispettate le norme di sicurezza.

I risultati saranno disponibili per gli inizi di Ottobre.  Il viaggio non sarà rimborsato ma il concerto sarà gratuito.

Potrebbe anche interessarti