Cena a Pisciotta, 10 contagi tra i commensali: positiva una bambina di due anni

Ancora casi di Coronavirus a Pisciotta. Stavolta, al test, è risultata positiva una bambina di due anni. A renderlo noto è IlMattino.

La piccola faceva parte del gruppo presente alla cena organizzata dal medico salernitano. A seguito di quella serata, tra i commensali, si sono registrati ben 10 casi di Covid, compresa la bimba.

Quest’ultima si trovava lì in quanto nipote di uno degli ospiti. Prima di lei, era già stata accertata la positività dei padroni di casa, il medico e sua moglie, oltre a quella di un ex militare della Marina e di una donna 81enne.

Lo scorso mercoledì sono stati confermati altri due contagi, portando il totale a sei. Ieri mattina, inoltre, è risultata affetta da Covid la bambina ed altre tre persone, per un totale di 10.

L’Asl sta cercando di ricostruire i movimenti dei presenti alla cena per tenere traccia dei loro contatti. Sono già stati sottoposti a tampone cinque probabili contagiati per i quali si attendono gli esiti.

In compenso, nessuno dei commensali versa in gravi condizioni. Quasi tutti si trovano in isolamento domiciliare, ad eccezione di tre ricoverati in ospedale per meri scopi precauzionali. Di questi, due si trovano a Scafati e uno a Napoli.

La notizia dei casi di Coronavirus a Pisciotta, sta destando non poche preoccupazioni, non solo ai residenti ma anche ai turisti che hanno deciso di trascorrere le loro vacanze nel Cilento.

Molte strutture avrebbero ricevuto disdette e qualche turista, già sul posto, sarebbe partito in anticipo. Eppure, le autorità assicurano che la situazione è sotto controllo, invitando a non creare falsi allarmismi.

In generale, in Campania sono giorni di panico. L’incremento dei ricoveri al Cotugno, l’insorgere di vari focolai, l’incremento di casi a Salerno e altre notizie, hanno gettato la cittadinanza nel pieno sconforto.

Potrebbe anche interessarti