Rinasce il Ponte Morandi: inaugurazione del nuovo viadotto a due anni dal crollo

Il Ponte Morandi prima del crollo

Oggi è prevista l’inaugurazione del ponte San Giorgio, il nuovo ponte di Genova, ultimato a poco meno di due anni dal crollo del Morandi.

Secondo quanto riporta Rai News, all’inaugurazione saranno presenti il sindaco di Genova Marco Bucci, l’architetto Renzo Piano e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il nuovo viadotto autostradale sarà percorso interamente a a piedi.

Si tratterà quindi di una cerimonia molto sobria, per rispetto nei confronti dei familiari delle vittime del crollo. In quella terribile tragedia rimasero uccise ben 43 persone. Quattro di loro erano di Torre del Greco, e si trovavano lì a Genova per trascorrere dei giorni di vacanza.

Un avvenimento che ha lasciato un segno indelebile nella storia del nostro Paese, e sul quale sono ancora in corso indagini approfondite. L’aspetto più crudele della vicenda è che sembra esistesse già un rischio crollo per il viadotto autostradale.

Questo è quanto risulta da un report redatto dall’Ufficio rischio di Autostrade, che è passato dai vari consigli di amministrazione sia di Aspi che di Atlantia. Nel biennio dal 2014 al 2016 si parlava di un rischio crollo, ma questo, nel 2017, si sarebbe trasformato in un “rischio perdita stabilità“.

Questo cambio di dicitura tra il 2016 ed il 2017 sarebbe stato dovuto proprio alla volontà di ritardare gli interventi strutturali necessari. Adesso, l’inaugurazione del nuovo ponte di Genova rappresenta una promessa per i familiari delle vittime e per tutti gli italiani, che attendono con ansia si faccia luce su questa vicenda.

Potrebbe anche interessarti