Covid-19: agghiaccianti “trucchi” per passare i controlli in porti e aeroporti dopo le vacanze

estate 2020Estate 2020 – Grazie ad alcune segnalazioni precise e chat anonime contenenti vari consigli, è venuto fuori il lato oscuro dell’estate 2020 all’insegna del Covid-19. Una ragazza che ha trascorso le vacanze in Costa Smeralda (Sardegna) e che ieri tornava a casa a Milano imbarcandosi dapprima su una nave della Grimaldi Lines, ha “ufficializzato” una strategia di cui si parla e si sospetta ormai da tempo. La ragazza in questione sarebbe entrata in contatto con Petagna ed indirettamente con Nilufar Addati, risultati positivi al coronavirus.

Tachipirina e bottiglia d’acqua fredda sulla fronte prima di imbarcarsi su un aereo o un traghetto: è questa la strategia di chi vuole tornare dalla Sardegna (e non solo) senza intoppi ai controlli nei porti e negli aeroporti e non ha alcuna intenzione di tutelare la salute pubblica.

Si tratta di irresponsabili vacanzieri, perlopiù giovani, che si ritrovano ad avere febbre o possibili sintomi da Covid-19 o semplicemente di persone che non vogliono problemi e che preventivamente cercano un modo per evitare di avere spiacevoli sorprese durante i doverosi controlli in porti e aeroporti.

Di irresponsabili ne è pieno il mondo ma questo è un caso diverso: si tratta di persone che, con i loro comportamenti, non fanno del male soltanto a se stessi ma soprattutto all’intera comunità. Le vacanze estive di quest’anno sono certamente state una boccata d’aria fresca per molti dopo mesi di lockdown ma questo non autorizza a compiere azioni totalmente irresponsabili.

È fondamentale che chi si trova in vacanza sappia come divertirsi con cautela e nel rispetto delle attuali norme e che chi torna dalle vacanze abbia il buonsenso di assicurarsi del proprio stato di salute per non mettere in pericolo se stesso e gli altri.

Potrebbe anche interessarti