Tragico incidente, tir si ribalta e prende fuoco: Giuseppe, di Angri, muore a soli 42 anni

Foto di repertorio

Nella giornata di ieri è morto un autotrasportatore di Angri, a seguito di un incidente avvenuto sulla Strada Statale Appulico-Sannitica, in Molise. La vittima, di soli 42 anni, era alla guida di un tir che, una volta ribaltatosi, ha preso fuoco. A darne notizia è il sindaco Cosimo Ferraioli.

Si chiamava Giuseppe Coppola e risiedeva all’interno del Rione Alfano. Resta ancora da chiarire la dinamica dei fatti. Al momento è stato accertato il ribaltamento del tir che, di conseguenza, ha preso fuoco. A nulla sono serviti i tentativi di rianimare il povero Giuseppe: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Il primo cittadino ha commentato l’accaduto dicendo: “Ho appreso da pochi minuti della scomparsa del giovane Giuseppe Coppola, un nostro concittadino. Non ho molte parole, certe notizie ci fanno capire quanto è importante fermarsi e riflettere.”

“Per ora vi chiedo, a nome della nostra comunità, di riunirci silenziosamente in preghiera per questo ragazzo. Che gli giunga forte il nostro pensiero, ovunque sia. Al consigliere comunale ed attuale candidato Sindaco Eugenio Lato e a tutta la sua famiglia, vanno le mie più sentite condoglianze. Sono giorni veramente tristi per la nostra cittadina. Riposa in pace Peppe.”

Centinaia i messaggi di cordoglio sui social per l’autotrasportatore di Angri morto. La città è in lutto, l’intera cittadinanza è profondamente scossa. Nel Salernitano, poco fa, si è consumata un’ ulteriore tragedia, stavolta ai danni di un neonato, ritrovato senza vita tra le aiuole di un parco di Roccapiemonte.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più