Berlusconi, bollettino medico: “Massima cautela e riposo assoluto. L’umore non è dei migliori”

Berlusconi

Nelle ultime ore, le condizioni di salute Silvio Berlusconi, affetto da Covid-19, sembrano esser peggiorate. Inizialmente asintomatico, per il Leader di Forza Italia si è reso necessario il ricovero all’ospedale San Raffaele. Il primario, Alberto Zangrillo, proprio in questi minuti ha aggiornato gli italiani sulle sue condizioni di salute.

Queste le sue parole:

“Sono qui per aggiornarvi sulla situazione clinica di Silvio Berlusconi. La positività non era accompagnata da alcun sintomo. Nella giornata di ieri, in una situazione di assoluta tranquillità, ho riscontrato un blando coinvolgimento polmonare.”

“La situazione clinica appare tranquilla e confortante. Il paziente non è intubato e respira autonomamente. L’umore, però, non è dei migliori. Né il suo né il mio. Dovrà rimanere in struttura ancora per qualche giorno.”

“Ho istituito un regime che comporti il riposo assoluto che, probabilmente, è la terapia di cui lui più necessita. Non è stato facile convincerlo al ricovero. Ho insistito, soprattutto questa notte, poi una volta informato di quello che lo riguardava, essendo un uomo intelligente, ha convenuto con le mie valutazioni.”

La situazione, relativa alle condizioni di salute di Silvio Berlusconi, è del tutto sotto controllo anche se, come evidenziato da Zangrillo, il quadro clinico pregresso e l’età avanzata del paziente impongono assoluta cautela.

“Non nego di aver usato un tono forte nel dire che il virus era clinicamente morto. Il caso di Berlusconi dimostra che ci possono essere soggetti positivi con blanda sintomatologia” – conclude.

 

Potrebbe anche interessarti