Accademia di Belle Arti a Firenze, il nuovo direttore è di Bacoli

direttore belle arti bacoliDomenico Cafasso, originario di Bacoli, è il nuovo direttore della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze. Nella giornata di oggi è stata annunciata la nomina di Cafasso: subentra a Mauro Manetti che continuerà, tuttavia, a collaborare in qualità di socio e responsabile degli eventi culturali.

Biografia

Originario della provincia di Napoli, Cafasso si laurea con lode, con una tesi in Storia dell’arte, presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Al termine gli studi, lascia la città. Da Bacoli si trasferisce a Firenze e dal 2008 lavora alla Laba (Libera Accademia di Belle Arti), dove è docente di Tecnologie dell’Informatica e responsabile dell’orientamento universitario dell’istituzione, fino alla nomina di vice direttore.

direttore belle arti bacoli

Il commento del nuovo direttore

Già nella giornata di ieri, il Collegio docenti, su delibera del Consiglio d’Amministrazione, ha formalizzato il tutto. “Non verrà messo in atto alcuno stravolgimento rispetto all’impianto originale – ha commentato Cafasso –. Il progetto resta lo stesso: una didattica moderna, dai forti contenuti multimediali.

L’intento è collaborare con aziende importanti che contribuiscono alla programmazione dei moduli formativi dei diversi dipartimenti; una visione internazionale, con crescita delle collaborazioni tra istituzioni dei nostri settori, per implementare lo scambio di allievi e docenti anche fuori dall’Europa; il proseguimento del consolidamento dei servizi interni.

Le novità

La Laba – ha continuato il neo direttore – è sempre più una Smart Academy: lo dimostra l’impegno costante della società, che, con il presidente Carlo Nigi, nel biennio 2019/2021, ha stanziato circa mezzo milione di euro per la riconversione di alcuni spazi ricreativi e per la creazione del bar-terrazza che consentirà agli allievi di avere un luogo di svago all’interno della struttura, con un servizio di piccola ristorazione”.

Ma non solo l’area ristoro. Tra le novità introdotte quest’anno, in occasione del ventesimo anniversario della Laba, c’è l’apertura di una nuova sede in Spagna e l’inaugurazione di un corso di studi di 2° livello in Cinema e Audiovisivi.

 

Potrebbe anche interessarti