Napoli, annullate le multe di questi giorni: segnaletica non perfetta

Napoli – il Comune annulla le multe delle ultime settimane. La scorsa settimana si era creato il caos a causa della Ztl di Via Duomo. Infatti molto cittadini, non sapendo dei cambiamenti riguardanti l’area diventata improvvisamente pedonale, avrebbero continuato ad attraversare il varco.

Sorpresa sgradevole poi una volta rientrati a casa vedendosi recapitare una multa, anche agli stessi residenti della zona – costretti a passare per quella strada. Il Comune si era subito mobilitato e ora è arrivata la notizia ufficiale: tutte le multe di questi giorni sono state annullate.

Ad annunciarlo è lo stesso sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, sulla propria pagina facebook. Ecco il comunicato:

L’amministrazione comunale ha deciso di annullare tutte le #multe emesse nelle zone in cui nelle scorse settimane si è passati da ztl a pedonalizzazione.

Va specificato che nessun errore è stato commesso dal Comune in quanto la procedura amministrativa è stata rispettata. Ci siamo resi conto, però, che la segnaletica non perfetta e la comunicazione non sempre efficace hanno contribuito ad indurre in errore, in buona fede, tantissime persone che hanno attraversato i varchi nella convinzione che non vi fosse area pedonale.

Dal momento che la pedonalizzazione, fortemente voluta, serve per migliorare la qualità della vita e rilanciare l’economia del territorio, appare paradossale che diventi un costo, ingiusto, se pur legalmente corretto, nei confronti della popolazione. Mi sono dunque assunto la responsabilità di dare l’indirizzo politico ed amministrativo di annullare tutte le multe, comprensive dei costi già sostenuti.

Nelle prossime ore sarà approvata una delibera puntuale ed innovativa. Non è stato per nulla facile e ringrazio tutti. Soprattutto ai tempi della pandemia, legalità formale e giustizia sostanziale debbono provare a coincidere“.

 

❌ L’amministrazione comunale ha deciso di annullare tutte le #multe emesse nelle zone in cui nelle scorse settimane si è…

Pubblicato da Luigi de Magistris su Giovedì 17 settembre 2020

Potrebbe anche interessarti