Sant’Antimo, 21enne ferito con sei colpi d’arma da fuoco: mistero sul movente

La scorsa notte, presso Sant’Antimo, in provincia di Napoli, un giovane 21enne è stato colpito da sei colpi d’arma da fuoco alle gambe. Al momento il ragazzo è ricoverato all’ospedale di Frattamaggiore in coma farmacologico ed è attualmente in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri, alcuni sconosciuti a bordo di una Opel Corsa, avrebbero raggiunto il 21enne, che risulta incensurato e che in quel momento era in compagnia di un amico anch’egli incensurato, e presso corso Europa avrebbero iniziato a colpire il ragazzo più volte con un’arma da fuoco probabilmente a seguito di un litigio. L’amico che era con lui ne è uscito illeso.

Il ragazzo, secondo alcune testimonianze e secondo quanto riportato da IlMeridianoNews.it, sarebbe stato prima malmenato. Successivamente avrebbero sparato alcuni colpi di pistola, dei quali solo 4 o 5 avrebbero raggiunto il 21enne di Sant’Antimo.

Le motivazioni della discussione, secondo le prime testimonianze, sarebbero collegate ad una diatriba iniziata precedentemente a causa dell’attitudine dei ragazzi in questione di voler scatenare un litigio per puro divertimento, mentre secondo altri l’origine sarebbe riconducibile a questioni di viabilità.

I due giovani protagonisti della vicenda, che per ora non hanno saputo dare spiegazioni sull’accaduto, dalle prime indagini non risultano avere nessun tipo di collegamento con la criminalità organizzata. Sul posto sono stati impegnati nei rilievi uomini del reparto della Scientifica di Castello di Cisterna e militari della tenenza di Sant’Antimo.

Potrebbe anche interessarti