Caso Suarez, nelle intercettazioni spunta il Ds Paratici: Juve rischia penalizzazione

Le indagini sul caso Suarez vanno avanti. Il calciatore uruguaiano del Barcellona è al centro della bufera per una presunta irregolarità nel suo esame per ottenere la cittadinanza italiana.

Al momento non sono indagati né Suarez né la Juventus, ma ieri la procura della Federcalcio ha aperto un’inchiesta sulla vicenda.

L’articolo 32, comma 7 del Codice di Giustizia sportiva della Figc punisce i tesserati che compiano “direttamente o tentino di compiere o consentano che altri compiano atti volti a ottenere attestazioni o documenti di cittadinanza falsi o alterati per eludere le norme in materia di ingresso in Italia e di tesseramento di extracomunitari”. In caso dovesse essere accertata la violazione, possono essere sanzionate le società di calcio, i loro dirigenti, tesserati e soci. Suarez, invece, non essendo un tesserato della Figc non rischierebbe nulla.

Secondo SkyTg24 se venisse accertata la falsa attestazione la società rischierebbe sanzioni che vanno dall’ammenda con diffida alla squalifica del campo, passando per il divieto di tesseramento di calciatori fino all’esclusione dal campionato a seconda della gravità dei fatti.

Nell’inchiesta spunta il nome di Fabio Paratici, ds della Juve, che comparirebbe tra le intercettazioni. Lo si legge sull’edizione odierna de Il Messaggero.

Potrebbe anche interessarti