Aversa, scoprono di essere positivi al Covid e scappano dall’ospedale: perse le loro tracce

Due positivi al Covid-19 sono scappati dall’ospedale Moscati di Aversa. Un comportamento del tutto irresponsabile e particolarmente grave, considerata l’impennata di contagi registrata in Campania. A renderlo noto è Ottopagine.

Si tratta di due cittadini extracomunitari che si sono recati al nosocomio aversano per sottoporsi al tampone. Quest’ultimo ha dato esito positivo, per cui sono scattate le procedure anti-contagio ed entrambi sono stati isolati all’interno dell’area dedicata. Nessuno avrebbe immaginato cosa sarebbe successo di lì a poco.

Noncuranti della loro condizione, infatti, i due hanno provato a raggirare i controlli, purtroppo riuscendoci. Sono scappati dal polo ospedaliero dandosi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce. Sono stati allertati i carabinieri e l’Asl, a lavoro per ritrovare i fuggiaschi.

Ormai, nonostante lo sforzo della maggioranza della popolazione, sono abituali comportamenti del genere da parte di pochi incoscienti. In questi mesi, varie sono state le fughe dagli ospedali e i tentativi di raggirare i controlli, proprio come successo all’ospedale Moscati di Aversa. Comportamenti che fanno rabbia a tanti che, in fase d’emergenza, stanno sacrificando le proprie abitudini per salvaguardare l’incolumità propria e degli altri.

Intanto, in vista dell’aumento dei contagi sono stati adottati provvedimenti più stringenti. Tra questi, il recente obbligo di mascherina in vigore h24 ed anche all’aria aperta.

Potrebbe anche interessarti