De Luca su aumento dei contagi: “Totale assenza di controlli, è uno scandalo”

Nella consueta conferenza stampa del venerdì, De Luca spiega le ragioni alla base della recente massiccia diffusione del covid in Campania: una serie di comportamenti irresponsabili e l’assenza di controlli. Mentre durante il lockdown i campani avevano dimostrato una straordinaria disciplina, spiega il governatore, dall’inizio dell’estate si sono registrati molti atteggiamenti contrari alle norme anti-contagio.

Questi comportamenti devono rientrare immediatamente in un ambito di responsabilità. Abbiamo due aggravanti rispetto a 6 mesi fa: la prima è lì’apertura dell’anno scolastico, la seconda è che andiamo verso la stagione autunnale. Questi due elementi creano una preoccupazione in più“.

Il governatore mostra quindi due esempi di comportamenti inaccettabili registrati negli ultimi tempi. Il primo è documentato da una foto, che mostra centinaia di ragazzi assembrati all’ingresso di una scuola, molti dei quali senza mascherina. “Questa è la foto di un istituto, ma mi dicono che in molti istituti della Campania è così“, annuncia il governatore.

Il secondo esempio è rappresentato dalle feste private, di cui una, in particolare, ha generato 30 positivi e creato non pochi problemi alle aziende ospedaliere. Molte ragazze e ragazzi avevano partecipato all’evento senza alcuna protezione, e per i 30 positivi individuati c’è stata una ricostruzione completa dei contatti. “30 positivi significa 100/150 persone da controllare con i tamponi“, spiega il presidente della Regione.

Dobbiamo tornare a comportamenti rigorosi come a febbraio/marzo, altrimenti ci facciamo male“. Altro elemento soggettivo che motiva questo incremento, sottolinea De Luca, è la “totale assenza di controlli”. “Io rilevo come un dato scandaloso l’assenza totale delle forze dell’ordine nell’attività di controllo sul territorio. Siamo a livelli di scandalo nazionale“.

Potrebbe anche interessarti