Vico Equense, Ticciano diventa zona rossa: vietati tutti gli spostamenti, negozi chiusi e tamponi obbligatori

Disposta una mini zona rossa nel comune di Vico Equense, precisamente a Ticciano. La notizia, di pochi minuti fa, è stata annunciata dall’amministrazione comunale e corredata da un’apposita ordinanza.

Quest’ultima, a fronte del notevole incremento di contagi, vieta qualsiasi spostamento all’interno della borgata. I cittadini potranno lasciare le proprie abitazioni solo se strettamente necessario. Dunque, per approvvigionamento di viveri e medicinali, se non sottoposti alla misura dell’isolamento.

Di conseguenza, sono chiuse tutte le attività commerciali, ad eccezione dei generi alimentari aperti fino alle ore 19:00. Le pizzerie, invece, possono operare soltanto con consegna a domicilio. Ai residenti della frazione è fatto obbligo di effettuare il tampone molecolare presso il proprio domicilio.

L’ingresso e l’uscita dal territorio della frazione è consentito esclusivamente agli operatori sanitari e socio-sanitari, al personale impegnato nei controlli e nell’assistenza delle attività relative all’emergenza, agli esercenti delle attività consentite.

L’ufficializzazione della zona rossa istituita a Ticciano, nel comune di Vico Equense, ha causato anche la chiusura delle strade secondarie: via Ticciano e la variante, via Sopra la Montagna e via Sibilla. Fatta eccezione per motivati casi di urgenza e necessità.

Un provvedimento che ricorda, a tutti gli effetti, il lockdown avviato nel mese di marzo. Simili restrizioni hanno riguardato il comune di Arzano, in cui è in corso una vera e propria rivolta da parte dei commercianti. 

Potrebbe anche interessarti