Covid nei mezzi pubblici in Campania, De Luca corre ai ripari: “350 autobus in più fino a dicembre”

de luca autobus
E’ la domanda che in queste ore ognuno di noi si sta ponendo. Perché in Campania chiudono le scuole per evitare i contagi e il diffondersi del covid-19 e poi i mezzi di trasporto sono strapieni? Ora il governatore Vincenzo De Luca corre ai ripari e annuncia 350 nuovi autobus.

Come reso noto in un comunicato, la Regione Campania, d’intesa con l’Unità di Crisi, si è impegnata a potenziare e garantire il servizio di trasporto pubblico in condizioni di sicurezza.

“Per garantire la continuità del servizio di trasporto pubblico locale nel rispetto delle regole di contrasto alla diffusione del COVID-19, ha autorizzato servizi di trasporto pubblico aggiuntivo per il periodo dal 24 settembre al 31 dicembre 2020 per un numero complessivo di 350 autobus. Attualmente risultano già in esercizio 290 autobus aggiuntivi, mentre sono in via di attivazione i restanti 60. All’inizio della prossima settimana è previsto un tavolo comune per coordinare e potenziare ulteriormente i servizi”. 

La linea della Regione è quindi quella di potenziare i mezzi su gomma. Proprio oggi un autista di Napoli aveva raccontato la sua storia. Risultato positivo al covid aveva sconsigliato di prendere i mezzi pubblici:

“Ai miei parenti ormai consiglio di non prendere mezzi pubblici. Sono una bomba ad orologeria. Nonostante la massima cautela la mia storia insegna che i mezzi pubblici pieni all’80 per cento sono pericolosi”.

Al momento altra criticità è rappresentata dalla metropolitana linea 1 con tempi di attesa molto lunghi e vagoni con tantissime persone all’interno. Stesso discorso per la circumvesuviana. De Luca ha spiegato che uno dei motivi per cui è arrivato a chiedere le scuole è stato proprio quello di limitare le persone dentro ai mezzi pubblici. Ma il problema sta a monte, con la mancanza di mezzi e personale. Ora l’annuncio di 350 nuovi autobus dovrebbe migliorare la situazione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più