Napoli più sicura. Su Facebook parte la protesta

napoli sicura

Mai come questa volta Facebook si è rivelato un mezzo di comunicazione utile ed efficace per far emergere in modo significativo dei problemi sociali. Parte proprio dal social infatti l’organizzazione di una protesta fissata per martedì 15 luglio alle ore 17.30 nella città di Napoli, a Piazza Triestre e Trento, per spingere il sindaco De Magistris a fare qualcosa.

La situazione soprattutto in Via Toledo è diventata ormai insostenibile visto il recente fatto di cronaca che ha visto la morte di un ragazzo di soli 14 anni per la caduta di alcuni massi staccatisi da un cornicione.

I cittadini vogliono far sentire la loro voce perché stufi dello scarso interesse delle istituzioni che disattendono, puntualmente, gli obblighi della manutenzione ordinaria, manutenzione che passa in secondo piano rispetto all’organizzazione di grandi eventi come concerti e manifestazioni che vengono preferite alla preservazione dell’incolumità dei residenti.

Buche stradali, palazzi con cornicioni pericolanti e alberi che rischiano di cadere in qualsiasi momento sono solo alcune delle situazioni che si presentano nei pressi di Via Toledo così come nell’intero centro Storico di Napoli . Problemi che nel corso della manifestazione verranno esposti al Sindaco della città.

Una protesta nata dal basso che ha voluto riunire i napoletani in un solo grido: maggiore sicurezza per Napoli!

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più